Quello che voglio

dicembre 16, 2006

A_2

Voglio l’amore con la A. Quello proiettato così in alto da creare vertigine.

Esisteranno ancora, le maiuscole, no?!

Annunci

L’amore è una portaerei

dicembre 12, 2006

Ieri sera ho cercato una frase in un libro.
Ero quasi certa che si trovasse ne "Il paradiso degli orchi" di Daniel Pennac. Infatti era lì.
Eccola: "sono la tua portaerei, atterra su di me quando vuoi, ora navigo nelle tue acque".
Questa è la forma che ha, per me, l’amore.

dicembre 11, 2006

Images2Oggi è una buona giornata. Il sole è alto, il cielo terso.
Ieri, invece, non è stata una buona giornata, ma a volte un piccolo dettaglio spazza via il grigiore, soffia via la polvere, lucida con la manica del maglione una superficie sporca.
Il dettaglio è che NYC man ha scritto: “Piccina ti voglio bene. Con me ti puoi permettere pianto, rabbia, gioia, sonno e piedi scalzi. Non importa come ti sento, l’importante è che tu stia meglio quando mettiamo giù. Come cantava Cohen? If you want a partner take my hand or, if you wanna strike me down in anger you know you can…”.
Ecco il mio dettaglio, il mio sorriso di ieri.

dicembre 11, 2006

Images2Oggi è una buona giornata. Il sole è alto, il cielo terso.
Ieri, invece, non è stata una buona giornata, ma a volte un piccolo dettaglio spazza via il grigiore, soffia via la polvere, lucida con la manica del maglione una superficie sporca.
Il dettaglio è che NYC man ha scritto: “Piccina ti voglio bene. Con me ti puoi permettere pianto, rabbia, gioia, sonno e piedi scalzi. Non importa come ti sento, l’importante è che tu stia meglio quando mettiamo giù. Come cantava Cohen? If you want a partner take my hand or, if you wanna strike me down in anger you know you can…”.
Ecco il mio dettaglio, il mio sorriso di ieri.  Non mi faccio altre domande.

71079830
A pranzo con NYC man.
Posto improbabile, cibo ottimo.
Un paio di porzioni di agnolotti con salsa di noci e rucola. Un paio di bicchieri di vino. Un paio di caffè. Niente acqua: nessuno dei due vuole viziare troppo il proprio fegato.
Un paio di risate, un paio di let it unsaid (che mi piacciono sempre tanto).
Un paio di sguardi invadenti.
Questa filosofia del due sa di profezia. O di simmetria. O di doppio. O di esattamente divisibile.
Un po’ coccola, un po’ inquetudine.
Per ora resta la magnifica e delicatissima crema di noci, che ha messo ogni cosa al proprio posto e ha amalgamato anche un po’.

Complimenti e complimenti

dicembre 1, 2006

71086068
Jeanne mi ha appena fatto un complimento straordinario.
“Sei una donna con la quarta dimensione”.
Jeanne è sincera, Jeanne è cristallina, Jeanne è quadridimensionale anche lei.
Per ripagarla del bel regalo, mi sono concentrata, ho fatto appello a tutti i santi temporaneamente disoccupati del paradiso e ho chiesto loro di fare in modo che P telefonasse dal Brazil.
P ha telefonato!!!
Eccoti servita una buona ragione per sorridere come sai, Jeanne. Te la meriti.