Vuoto a perdere

aprile 11, 2008

Broken

Lo vedo, lo vedo, là fuori.

E’ lì e le persone passano, i respiri formano aloni, le gambe si muovono, le bocche
si aprono, gli occhi roteano, le nuvole si spostano, la pioggia evapora, le mani si incrociano, le zanzare ronzano, le unghie graffiano, le sigarette fumano,  il sole inonda.

C’è, ed è lì, tutto quanto.

Per favore, sarebbe troppo chiedere che un passante, anche infastidito, vedendomi lì in mezzo, decida di sferrare un bel calcio a questo barattolo di vetro, facendolo rotolare magari giù per una lunga e ripida scalinata, e lasciandolo schiantare al suolo per rompersi in mille pezzi?!

Io ringrazierei, in risposta alla sua smorfia autocompiacente.

Io sarei libera.

Annunci